enfrdeelitru

Folk musei d'arte in Troodos




Omodos Musei Village

Centro Omodos per la conservazione del Merletto: Inaugurato nel 2004, il Centro Omodos per la conservazione del Merletto è stato creato per mantenere, di studio, e promuovere l'artigianato locale di merletti, che è stato ampiamente praticato nel villaggio decenni fa. Il Centro fa parte del Consiglio della Comunità e del Comitato Chiesa di Omodos Village. La collezione di reperti e l'allestimento museale sono stati effettuati da Cipro Artigianato servizio del Ministero del Commercio, dell'industria e del turismo. Omodos è un pittoresco villaggio vinicolo sulle colline Troodos. Si fa notare per le sue stradine acciottolate e splendide case tradizionali ciprioti.

Contatto: Tel: + 357-25422453, Fax: + 357 25422089, e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo., Sito web: www.omodosvillage.com

Il Museo d'Arte Popolare nel villaggio di Arsos

In 1997, il Museo di Arte Popolare è stata fondata dal consiglio comunale di Associazione per lo Sviluppo di Arsos. Il museo è situato in una residenza secolo 18th restaurata che costituisce monumento antico un livello B '. Il Dipartimento delle Antichità supervisionato i lavori di restauro. Gli obiettivi che hanno portato alla creazione del Museo di Arte Popolare erano la conservazione dei vecchi folkways della comunità di Arsos, così come la conservazione del ricco patrimonio culturale della Krasochoria (i villaggi del vino). Il museo è, in effetti, una casa tradizionale della zona, mostrando tutto il suo articoli per la casa e mobili originali. Sulla facciata della casa vi è un alto muro di pietra e la porta d'ingresso conduce al cortile di pietra che contiene un capannone in cui gli strumenti, la maggior parte dei quali non sono più in uso (tra cui un aratro vigna) e materiali relativi a vigneti e il vino sono visualizzato. Si può anche vedere una caldaia utilizzata per la produzione del famoso bevanda alcolica cipriota "Zivania", il più potente di bevande alcoliche ciprioti tradizionali. In ulteriore, il visitatore entra nel cosiddetto "Palazzo" che era la sala principale per la famiglia. Questa camera era una sala polivalente ed è stato usato come una cucina, una sala da pranzo e un soggiorno. Qui, si può vedere mobili tradizionali, un caminetto, una stufa di cottura, utensili in rame, e un cassettone, per citarne solo alcuni. Dal cortile lastricato, una scala di pietra conduce a due camere al piano superiore. Nei principali visitatori camera può vedere un letto tradizionale, un armadio dove sono conservate le antiche scale, uno specchio veneziano logoro, un divano, un torace scolpito, un telaio, e un letto bambino. Al piano terra c'è una cantina dove tradizionale "Linos" è conservato insieme con i grandi vasi di terracotta, il piedino, e gli altri strumenti di cantina antiquati. Al piano terra c'è una sala che ospita le vecchie foto, tra cui argomenti come feste di matrimonio, e la lotta nazionale di Cipro tra gli altri. L'edificio del museo è perfetto per ospitare varie mostre come la pittura e la fotografia così come altri eventi.

Contatti: + 357 25943222 / + 357 25942171, Sito web: www.arsosvillage.com

Orario di apertura (lunedì, martedì, giovedì, venerdì, Sabato, Domenica): 09: 30 - 12: 00 & 13: 00 - 16: 00. Mercoledì: 09: 30 - 13: 00.

Il Museo del Folklore - Pedoulas

Situato in una posizione centrale nel villaggio vicino alla principale Chiesa di Santa Croce, il Museo del Folklore offre una panoramica interessante nello sviluppo sociale ed economico della comunità locale. In questo stabilimento, gli elementi storici della vita quotidiana delle persone sono esposte. Ci sono elementi che riflettono un modo a lungo dimenticato di vivere, le occupazioni e le abitudini degli abitanti del villaggio molti anni fa. Tutti questi hanno stabilito il patrimonio storico e culturale del paese.

Contatti: + 357 25943222 / + 357 25942171, Sito web: www.pedoulasvillage.net

Orario di apertura (lun - dom): 09: 00 - 16: 00

La Casa di Lavrentios nel villaggio Kalopanayiotis

Vescovo Lavrentios era il vescovo di Kyrenia che fu giustiziato dai turchi ottomani nel 1821. Era nato nel villaggio di montagna di Kalopanayiotis e vissuto i primi sedici anni della sua vita nella scuola del villaggio che frequentano presso il vicino monastero di Lampadistis. Questo è stato il martire Lavrentios 'casa di famiglia, che è stato recentemente restaurato e trasformato in un centro culturale e un bel posto per tenere conferenze. Il museo di Lavrentios è ospitato in una delle camere al piano terra il cui carattere originale è stato mantenuto inalterato da allora.

Contatti: + 357 25421020, Sito web: www.kalopanayiotisvillage.com

Museo Nazionale di Lotta in Omodos

La lotta di liberazione nazionale di Cipro contro il dominio coloniale britannico, noto come la lotta EOKA, iniziato il 1st aprile 1955 e si è conclusa con il Zurigo - accordo di Londra nel febbraio di 1959.The lotta di EOKA è stato il culmine delle lotte di lunga data dal popolo di Cipro al fine di ottenere la loro libertà. Omodos era sempre presente nella lotta per l'indipendenza di Cipro. La lotta per l'indipendenza risale all'inizio del secolo scorso, con la Chiesa Steward Dositheos, dal Monastero di Santa della Santa Croce a Omodos, come la figura testa, portano gli abitanti che hanno partecipato attivamente alla rivoluzione greca. Gli abitanti di Omodos anche attivamente partecipato alla due guerre mondiali, così come nella lotta di liberazione nazionale di EOKA 1955 - 1959. Il contributo di Omodos era enorme ed è stato pagato un prezzo pesante; arresti, la detenzione, l'esplosione di un nascondiglio, e altre tragedie. Dopo la lotta per l'indipendenza era finita (28th di ottobre 1960), un gruppo di abitanti ha sviluppato l'idea per la creazione di un museo nazionale Lotta in Omodos, in modo da mostrare il contributo di Omodos nelle lotte nazionali alle giovani generazioni. Una sezione del Monastero è stata utilizzata per l'alloggiamento del Museo.

Contatti: Sito web: www.omodosvillage.com

Orario di apertura (lunedì, martedì, giovedì, venerdì, Sabato, Domenica): 09: 30 - 12: 00 & 13: 00 - 16: 00. Mercoledì: 09: 30 - 13: 00.

Frangoulides Museo Pittore

Uno dei più importanti musei di Cipro è il "Museo Frangoulidi" che è costruito nei pressi della chiesa di Panagia nel villaggio di Agros. Il museo è stato fondato nel 2004 per onorare Solomos Frangoulidis, che è stato uno dei maggiori artisti della prima generazione di artisti ciprioti. Egli è anche considerato un pittore pioniere e agiografo (qualcuno che dipinge le icone sulla chiesa pareti interne). La predilezione tra gli abitanti del villaggio e il pittore era reciproca e si è sviluppato più a fondo durante 1932 a 1934 quando Frangoulidis soggiornato in Agros. Il pittore scrive nella sua biografia: "Per quanto riguarda la mia pittura, i due anni che ho passato in Agros, sono stati i più felici della mia vita. I Felt amore la gente di qui. "Il villaggio ricambiato questo amore con la costruzione del museo in sua memoria. Il suo lavoro ha sia valore religioso e artistico. Era l'agiografo che ha intrapreso la pittura di tutte le icone mobili della chiesa di Panagia. Solon Papachristodoulou era la persona che ha avuto l'idea per la fondazione del museo ed è stato in realtà il figlioccio del pittore, così come il suo unico erede. Solon ha ereditato tutta la sua modelli, fortuna, i rapporti, dipinti incompleti, materiali e accessori per la pittura, così come la sua ricca eredità. Frangoulidis spiega nella sua biografia come ha incontrato Solon. Dice che una giovane coppia gli ha chiesto di diventare l'uomo migliore al loro matrimonio e per battezzare il loro bambino, che ha fatto. Ha inoltre deciso di assegnare un nome al bambino dopo il suo nome, Solon. Solon in società con l'Associazione degli agricoltori e Amici di Agros, i membri del consiglio esecutivo, e con l'aiuto di tutto il paese, ha organizzato il museo. L'edificio è stato donato dalla chiesa. I fondi per il completamento di questo museo provengono da due fonti: donazioni e prestiti. Il museo è senza dubbio un tesoro per il villaggio, ed è qualcosa che ogni visitatore dovrebbe davvero da visitare. Si può fare riferimento al consiglio comunale di Agros brochure sul museo e la biografia di Solanas Frangoulides.

Contatti: + 357 25521333